lunedì 30 maggio 2011

RICICLO dei VASETTI DELLO YOGURT (ancora natura) con tutorial

EH, sì, ... ancora riciclo dei vasetti dello yogurt
MA, questa volta,
NON per farvi vedere dei fiori, come QUI ...
MAAAAAAAAA dei piccoli vasi per CONTENERE piantine da fiore ;-))) 
(e altro che la fantasia vi suggerirà)



Li ho realizzati come bomboniera per l'ultima Cresima avuta in famiglia (di cui vi avevo parlato QUI, con altre idee) come messaggio dell'importanza-necessità del riciclo/riuso,
MA, soprattutto, volevo sottolineare il fatto di vedere il nostro ragazzino come una piantina in crescita che ... se ben "coltivata",
diventerà una bella pianta in fiore!


Se vi può interessare l'idea, seguite questo tutorial e spero rimarrete soddisfatte/i di questo semplice ma utile oggetto =) 



1 - per prima cosa dovrete procurarvi un numero di vasetti doppio rispetto a   quanti ve ne servono, poi, inserite un punteruolo proprio sotto al bordo sporgente di ciascun vasetto e tagliate

2 - prendete ora delle forbici sagomate e tagliate ancora lungo tutto il bordo

3 - da retine rosse (quelle delle arance, per esempio) ritagliate dei pezzi che misurino 12x18 cm circa (a seconda della rete a disposizione e di come la "tirate" sul vasetto) 

4 - rivestite solo la metà del numero dei vasetti che intendete utilizzare


5 - prendete la metà dei vasetti che non avete ricoperto e, con un punteruolo, praticate sul fondo, all'esterno e al centro, alcuni fori

6 - mettete una striscia di colla ad 1,5 cm dal bordo di questi ultimi vasetti


7 - ora infilate questi vasetti in quelli ricoperti dalla rete ... ed ecco

8 - dei piccoli vasi per piante,
 con tanto di fori per il drenaggio dell'acqua e ... sottovaso incorporato!!!



Come avete potuto vedere dalle fotografie, ho poi decorato i vasetti con alcuni giri di rafia tinta naturale -che trattenevano un cartoncino ricordo-, un fiocco di rafia arancione e uno di rete rigida da fioristi...il resto della quale si è "trovato" poi annodato al manico del cesto, a ricordare le fiamme del fuoco dello Spirito Santo ... così





A presto e intanto ... buon lavoro e buona fantasia!!!

Silvia

domenica 29 maggio 2011

BUONA ... ELEGANTE DOMENICA (con natura e riciclo/riuso) !!!

Carissime/i oggi,
 tra verifiche da terminare di correggere e relazioni da scrivere
voglio
trovare un buchino di tempo
per condividere
due fotografie
inviatemi da una cariSSSima amica
accompagnate da queste
spiegazioni:

"Silvia ti invio in allegato una idea per riciclare vecchi bicchieri. Ora che sul balcone fioriscono le rose, quelle molto aperte, prima che i petali si stacchino, si possono mettere in un bicchiere con dentro le palline umidificanti, si possono usare come centro tavola per una cena, o sopra un mobile, può essere un presente per una cena tra amici o per altro, naturalmente diventa più o meno importante a seconda del bicchiere usato e del fiore, oppure, si può usare anche una piantina al posto del fiore. Ciao buon lavoro"
 
Ed ecco le fotografie:
 
 



 
 
Che ne dite?
 
Io ho già detto a Noela che l'idea è magnifica: l'eleganza della proposta, l'occasione di riutilizzo di bicchieri che rimarrebbero ... inutilizzati e il tocco prezioso della natura ;-)
Termino con alcuni GRAZIE da condividere, prima di salutarvi:
* grazie a Noela, che non solo mi ha inviato le foto, ma mi ha dato conferma che l'idea di aprire un Blog di creatività ... stimola anche le idee altrui =)))
* grazie a tutte/i voi che condividete le vostre idee
* grazie a tutte/i voi da cui anche io ho sviluppato nuove idee 
 
Ciao ciao e a presto
con ciò che ho creato per la Cresima di mio figlio
e, piano piano ;-) con tutto quello che ho lasciato in sospeso !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! 
 
Silvia
 
 

mercoledì 18 maggio 2011

BOMBONIERE per COMUNIONE e CRESIMA ... e matrimonio ;-)

Sì, proprio così : bomboniere per Comunione e Cresima ... per ora nessun matrimonio in vista ... e me lo auguro!!!!! Il più grande dei miei figli ha solo 20 anni!!!!! e un lavoro "fresco fresco" ;-))) ma...seguitemi fino in fondo, please :)


Beh, non è che sono davanti a tutti questi sacramenti in un sol colpo =D
diciamo che, vista una Comunione nella nostra grande famiglia e la Cresima ( anzi, Confermazione ) proprio del nostro "piccolo" ... ormai 1,70 m
;-))) e, viste sicuramente simili occasioni per alcune di voi,
ho pensato di mostrarvi proprio le bomboniere, per parenti e amici, che avevo realizzato io ... andando indietro negli anni =)

Ve le mostro qui, tutte insieme e poi ve le spiego una per una ... 
mi dispiace non poter offrirvi un tutorial fotografico =( a quell'epoca facevo solo la foto-ricordo delle mie creazioni finite e ...  non con macchina fotografica digitale!
QUINDI vi fornisco alcune indicazioni ... a parole!




1 e 2 - SEGNALIBRI a filet in bianco e in rosso.
Su questi c'è "scritto" FEDE (... doppio significato ... religioso e nome abbreviato del nostro Federico).
Sono lunghi 14 cm senza la frangia e larghi 4 cm, formati da 18 punti di base (comprese le 2 catenelle che formano l'ultimo punto) 23 righe in totale con diminuzioni dalla 19 per creare la punta che risulterà formata da 3 catenelle (per creare l'altezza del punto alto e lo spazio vuoto) e da 1 punto alto.
Nella "punta" ho poi inserito una frangia, lunga 12 cm (in realtà 24 cm poi piegata a metà) ricavata dal filato di cotone con l'aggiunta di filo oro.
Con questi ultimi ho poi rifinito il lavoro con un giro di punto bassissimo. 
Inseriti in sacchetti trasparenti chiusi da un nastro oro e da nastro leggero arricciabile di colore rosso, accompagnati da un bigliettino-ricordo arrotolato.

5 - ancora un SEGNALIBRO, ma questa volta di cartoncino rigido con parole-ricordo stampate sul retro, sul quale avevo applicato della carta marmorizzata realizzata da un amico; questo segnalibro termina con una nappina bianca

3 - SACCHETTINO in tela Aida, ricamato a punto croce.
Per la cifra mi sono ispirata a quella realizzata da una mia zia per la figlia ... nonchè mia cugina ;-) Giovanna. Per il ricamo, invece, mettendo assieme spunti trovati su riviste, ho creato un soggetto adatto allo scopo: particola (ostia) bordata in oro e tralcio di vite con grappolo.
Dopo aver bordato il sacchettino, l'ho poi chiuso  con del nastro di raso bianco, una parte del quale tratteneva un rotolino di carta con parole-ricordo.

Eccovi i particolari ... anche se mi dispiace che queste foto, nel passaggio da Picasa al Blog, risultino piuttosto sfocate =( sob! MA, perdonatemi, non ho proprio tempo di rifarle e RIMANDO al fine-scuola per imparare ad usare meglio la mia macchina fotografica ;-)

  

4 e 6 - CIOTOLA e VASETTO realizzati con la cartapesta ...quelle che mi hanno dato maggiori soddisfazioni!!!!!!!!!
In realtà non siete davanti a carta pesta vera e propria perchè.................
"pensa che ti ripensa" volevo ottenere NON un effetto liscio MA un po' "rustico" e QUINDI .............. non ho usato carta da giornale MAAAAA
cartoni delle uova!!!!!!!!!!!

Dai, ditemi, qualcuna di voi ci aveva già pensato? Quali risultati ha ottenuto?

Comunque, bando alle chiacchere che co' 'sta scusa che non ho fatto foto devo solo parlare e parlare: portate pazienza, please ;-))) e nel frattempo guardate i particolari qui sotto.
N.B.: queste ultime bomboniere, come potete vedere, non hanno confezione perché ... mi piacevano troppo, erano frutto di sperimentazione (anche se in realtà queste sono proprio i primi "prodotti" e i successivi, per esempio, hanno il bordo liscio) e QUINDI ... le ho usate subito e le sto continuando ad usare =) 





Per l'impasto ho usato, come vi dicevo, cartoni delle uova spezzettati e messi in acqua calda. Li ho poi frullati e ho strizzato l'impasto.
Ne ho usato una porzione di volta in volta adatta a coprire una coppetta rovesciata. All'impasto ho aggiunto colla vinilica, un po' di polvere di gesso e, per renderlo maggiormente modellabile ho aggiunto anche un po' di colla ... per carta da parati!
N.B.: sono giunta a questo tipo di impasto perchè la materia di base non era carta da giornale ma cartone delle uova, molto efficace per l'effetto che volevo ottenere MA con maggiore tempo per l'asciugatura!

Dopo l'asciugatura ho staccato questa coppetta da quella "vera", l'ho pennellata con colla vinilica diluita con acqua e dipinta con colore a tempera.
Una volta asciutta ho poi utilizzato la foglia oro sagomata ed incollata in modo da ricordare un sole (ostia) con i suoi raggi ... che faticaccia!!!!!!!!!!...volava qua e là e mi si incollava alle dita =( ma alla fine ho vinto io =)))
Per concludere: una mano di turapori e 5 ...sìììì, 5 mani di vernice per poterla anche lavare!!!!!!!!!!!!!!!!

Concusioni per questa faticaccia: TANTA soddisfazione per il risultato ( di cui qui, purtroppo, come vi ho già detto, potete vedere solo la prima prova) e TANTO tempo per realizzarle ( v. asciugatura e le diverse mani di vernice)!
... sono riuscita a "velocizzare" un po' i tempi perchè, con ... l'aiuto di altre coppette di una mia amica ho potuto realizzarne tante in una sola volta!!!!!!!!!!!!

SE vi ispirasse anche una "versione da matrimonio" il colore di base potrebbe essere il bianco unito a foglia oro o argento ... oibo', potrebbero funzionare anche per nozze d'oro o nozze d'argento ( magari le mie...tra non molto!!! ) =D

E per finireeeeeee ... riciclo di vasetti di omogeneizzati
con uguale impasto per la "base " che ho dipinto di marrone = la Terra che dà i suoi frutti ... chiaro, no?! MA NON per pane e uva (in oro ... visto che sono il simbolo del Pane e del Vino dell'Ultima Cena) nel cui impasto non ho messo la colla da parati, perchè proprio non funziona nel modellare piccole parti.
e i sacchettini dov'erano??????????????
Beh, nel caso della coppetta il sacchettino era di 3 tulle (1 azzurro e 2 bianchi) ed era legato in alto, all'esterno, con nastro di raso bianco che passava 2 volte sulla coppetta;
nel caso del vasetto, invece, i confetti erano confezionati all'interno in un tulle che li avvolgeva a pacchetto. Il tutto era decorato da un nastro bianco, chiuso a fiocco, attorno al coperchio.



... con la speranza di non avervi annoiato ... vista la luuuuuuunghezzzzza delle spiegazioni ;-) MA di avervi dato qualche idea, da applicare magari anche in altri ambiti ... cosa mi resta da fare?????????????

Salutarvi, dirvi di farmi un fischio se non sono stata chiara =))) ringraziarvi per la pazienza e ... a presto!

Silvia



domenica 8 maggio 2011

PATCHWORK e ... AUGURI MAMMA !!!!!!!!!

Carissime/i,
se sono qui con voi
se ho un tocco di fantasia, creatività e curiosità
se so cucire, ricamare, usare uncinetto e ferri
se so dipingere
se so tagliare, piegare, incollare
se so che ho molto ancora da imparare 
se so ... altro

lo devo principalmente a MIA MAMMA ( e per una parte alla mia volontà* ) che, fin da piccola, ha stimolato e curato la creatività dei miei fratelli e mia ... sempre in accordo con il nostro SPECIALE papà che, sicuramente, starà sorridendo vicino al sole =)

Quindi, quest'anno, in occasione della festa della mamma, le invio un pensiero speciale e vi faccio vedere alcuni dei TANTISSSSSIMI (e vari) suoi lavori


   
tovagliette americane
   ( un omaggio al suo luogo di nascita, la Pennsylvania )


eccole più da vicino


... ma come farò ad avere il coraggio di farle usare ai miei tre maschiacci ??? 


inoltre, dato che non è ancora del tutto terminato uno stupendo copriletto patchwork a due piazze (che spero di farvi vedere presto) ...

posso invece farvi vedere un QUILT



da lei realizzato, proprio come è nato dalla tradizione americana, utilizzando pezzi di stoffa (qui campionari di maglina) uniti tra loro poi appoggiati ad un mollettone e rifiniti con il bordo ricavato dalla stoffa sottostante.
Infine, pur se questo è un baby quilt, creato per il suo primo nipotino ... nonchè il mio primogenito ;-) è stato creato a "regola d'arte" completato da disegni geometrici di impunture ... per augurare al nipotino ... tanti sogni d'oro!

Concludendo, alla fine di questo post dedicato alla mia mamma, ho creato un posticino speciale per dirle ... col cuore

GRAZIE !!!

*dovete sapere che io, fin da piccola, non ho mai dovuto acquistare vestiario per me ... tranne jeans, magliette e impermeabili perchè mia mamma, pur non essendo una sarta, è stata sempre appassionata di cucito e non solo (di ogni cosa di cucito ... compreso il suo abito da sposa, il mio, quello delle mie sorelle e ... della moglie di mio fratello!!!)
MA io, venuta qui a Venezia ... come potevo cavarmela senza ... la mia sarta personale?????????????? Presto detto e fatto ... quasi ;-) mi sono iscritta a corsi di cucito e così ... mi sono salvata =D

Ai posteri l'ardua sentenza e ... a presto =)))

Silvia

sabato 7 maggio 2011

FIORI e ... CONIGLI

Carissime/i,
in questo post vi svelo il "mistero" del coniglione bianco che avete visto QUI ... quando vi ho accennato alla nostra "gita fuoriporta" di Pasquetta ;-)



Allora, avete capito?
Non potendo andare alla Fiera di Genova, abbiamo scelto una meta più vicina ... sempre con argomento FIORI!!! ed ecco la vetrina del negozio di calzature che, a Mirano (Ve), ha vinto il primo premio =)

Questo è uno dei tanti "coniglietti" presenti in negozio accanto a mamma conigliona o papà coniglione...non si capiva bene la differenza =D
Ecco altri ... fratellini



e infine ... ecco il particolare che vi permette di capire cheeeeeeeeee ...............



i conigli erano interamente ricoperti di margherite trattenute da uno spillo!!!

Anche a noi è piaciuta molto questa vetrina MA non è finita qui ...



ecco, arrivati alla piazza, l'allestimento con tanto di laghetto artificiale, glicini e praticello verde

e poi, tra i tantissimi fiori che ho fotografato e che ... vedrete pian piano di post in post ;-) ora vi mostro questi che non conoscevo



le GAZANIE, della famiglia delle Asteraceae, piante originarie dall'Africa meridionale, che hanno il grandissimo pregio di sopportate la siccità, la forte esposizione al sole e di essere perenni ... ideali per la mia altana =))))

e dopo una immersione nel colore

eccovi due scorci  VERDI dal parco comunale


uno dal ponte in legno cui vi si accede, l'altro ...


 con un particolare di alberi di magnolia ... insomma, che ve ne pare di questo "tuffo" in mezzo alla natura??? ...a me colori e forme hanno ... stuzzicato un certo "appetito creativo" e a voi?

A tra poco con un post "speciale"

Ciao ciao

Silvia 

mercoledì 4 maggio 2011

un altro BAVAGLINO con UNCINETTO e RICAMO (tutorial) -2-

Ed ecco il secondo bavaglino
pensato sempre per la bambina ... al profumo di fragolina!

Ma questa volta, per magia ...



 i fiorellini si son trasformati
e
tante farfalline ... di pasta ...
son diventati !!!


Dopo aver ... cucito il bordo alla tovaglia e  aver "pesato" la pasta ;-)


non manca altro che una "buona cottura"



e il "condimento", con aggiunta di "scagliette" di grana padano o parmigiano reggiano o pecorino ... a seconda delle vostre abitudini culinarie ;-) ...

il tutto presentato
su un bel piatto decorato!

Che ne dite? Vi ho fatto venire fame?
Allora seguitemi in ... cucina e vi farò vedere come realizzare questo piatto =D

Innanzitutto seguite il tutorial QUI (altro post con bavaglino) MA realizzate solo due "petali" che qui si sono ... trasformati in ali di pasta-farfalla e poi ...
chiudete ciascuna ala con ... punto gambero!!!!! Oibò, la pasta-farfalle, non ha forse le ali dentellate??????????????

Ecco qui sotto il particolare




Per presentare al meglio il vostro piatto, poi, potete utilizzare una tovaglia con bordo fermato a punto croce mentre il resto è realizzato a punto scritto

e così per il piatto di portata, elegantemente decorato da crocette bicolore

il condimento potete farlo al ragù oppure  al pomodoro ... a seconda dei vostri gusti o dei gusti dell'ospite o ... dei filati da ricamo a disposizione!!!!!!!!!

Piaciuta la ricetta?
Io mi sono divertita molto a pensare a questo decoro per il bavaglino e a scrivervi questo post =DDD

Buon appetitooooooooo =)))

Silvia


martedì 3 maggio 2011

BAVAGLINO con UNCINETTO E RICAMO (tutorial) -1-

Eccolo qui ...
in attesa di rallegrare la mise ;-)...

di una bella bimbina
al profumo di fragolina =)))




 un "primo piano" dei fiorellini ...



e un'altra visione d'insieme!!!!!!!!!!!!!!
(con "fili d'erba" a punto scritto)


Qui di seguito, invece, vi mostro fiorellini a più petali e precisamente: 



1- fiore terminato, 1.5 cm di diametro, a 3 + 3 petali

2- fiore a 4 petali, che può essere lasciato così oppure gli si possono aggiungere altri petali

3- fiore a 5 petali ( con uguali indicazioni del n°2)

Eccoli, qui sotto, visti da più vicino, ma ... devo decisamente trovare il sistema per fotografare meglio i particolari pur se ... non possiedo una macchina fotografica con obiettivi intercambiabili =(




4- qui sto lavorando il terzo petalo, nel cerchio di catenelle, iniziato con 4 catenelle volanti e 4 punti alti doppi e poi ...




5- ecco l'inizio del terzo petalo superiore, con il filo che viene preso da dietro e portato davanti, passando in mezzo ai punti alti doppi ...

MA, come promesso, eccovi il tutorial, o meglio, le istruzioni per come lavorare i piccoli fiori che ... NON sono come i fiori d'Irlanda classici ;-) perché i petali non si originano da archetti di catenelle ... in questo caso l'effetto finale è di fiori più compatti =)))


N.B.: dopo aver invano tentato più volte di scannerizzare eliminando le ombre, dopo aver tentato inutilmente anche il "ritocco" di Picasa e non avendo sotto mano un esperto  =( ... chiedo cortesemente di non inviarmi le parcelle dei vostri oculisti  :D :D :D ... ho orecchie alla Dumbo, invece, per accogliere suggerimenti ;-))) 

P.S.: ad un prossimo post per un nuovo modello di bavaglino e a prestissssimo per i dettagli, e oltre, del "coniglione"!!!

Ciaoooooooo

Silvia

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...